Privacy Policy

Rainbow Six Siege, in arrivo altri contenuti PvE

Negli ultimi anni la crescita di Rainbow Six Siege è stata esponenziale giorno dopo giorno  per contenuti, dimensioni della base utenti ed espansione nel settore Esport. Ma Ubisoft non si accontenta affatto, e sta valutando di introdurre ulteriori contenuti PvE all’interno del gioco.

Recentemente gli sviluppatori hanno proposto all’interno del gioco la modalità denominata Outbreak, in cui bisognava guidare una squadra formata da tre Operatori durante una misteriosa invasione di pericolose creature del tutto simili agli zombie ma molto veloci.

Queste le parole degli sviluppatori:

“Ci siamo divertiti molto con Outbreak. È un modo per introdurre qualcosa slegato dagli operatori o da specifiche mappe, che dia freschezza”, ha commentato Ubisoft a GameRant. “Stiamo ancora pensando a modi per ripetere questo approccio nelle future stagioni, di sicuro”.

Ricordiamo che Ubisoft attualmente si trova nel terzo anno di contenuti post lancio, con Operation Grim Sky in arrivo nelle prossime settimane. Dopodiché rimane solo un’altra stagione di contenuti per il 2018, che introdurrà due operatori marocchini e una nuova mappa. Questo ci fa pensare con molta probabiltà che eventuali contenuti PvE arriveranno a partire dal quarto anno in avanti.

Dunque non ci resta che attendere, ma possiamo affermare che Rainbow Six Siege non è affatto in calo, anzi Ubisoft è sempre più determinata a spingere su questo titolo anche e sopratutto visto l’enorme successo che questo titolo ha portato alla famosissima casa produttrice.

 

Come sempre se l’articolo ti è risultato utile ti invito a condividerlo con i tuoi amici, ed a lasciarmi un commento qualora avessi delle domande a riguardo, sarò felice di risponderti il prima possibile.

Buon divertimento e Buon Game!